iten

Norma e capriccio. Spagnoli in Italia agli esordi della ‘Maniera Moderna’

L’arte moderna studiata in Italia nei primi anni del Cinquecento era costituita dalle opere di Michelangelo e Leonardo; la pittura di maniera non fu un fenomeno solo italiano, ma coinvolse anche pittori e scultori della penisola iberica che si spinsero in Italia per studiare i grandi artisti e dare l’impulso a un fenomeno classificabile come manierismo europeo.
Alonso Berruguete, Pedro Machuca, Pedro Fernández (meglio noto come lo “Pseudo-Bramantino”), Bartolomé Ordóñez e Diego de Silóe originari di diverse località della penisola iberica – Palencia, Toledo, Murcia e Burgos- approdarono a Firenze, Napoli, Roma.
Le loro opere sono sparse nei musei italiani e spagnoli e la mostra Norma e capriccio. Spagnoli in Italia agli esordi della maniera moderna rende loro merito, accostando le loro opere a quelle di coevi artisti italiani, con i quali si confrontarono, scambiando impulsi e ispirazioni.

Luogo: Galleria degli Uffizi – piazzale degli Uffizi , 6 – 50122 (Firenze)
Date:      da: 05/03/2013 a: 26/05/2013



Prenota o richiedi informazioni

Nome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono

Messaggio

Accetto il trattamento dati (vedi testo privacy)

Il mittente riceve copia del messaggio inviato